L’umanaio globale; proposte da Zinoviev


(estratto dal libro di Zinoviev "L’umanaio globale" http://www.spirali.it/libro/9788877704702/lumanaio-globale/  )

" Conserva la dignità personale. Tieni gli altri a distanza, inclusi gli amici più intimi. Soprattutto questi ultimi, perché sono loro i primi a cercare di diminuire la tua autocoscienza, di farti diventare un “insetto”. Mantieni l’autonomia di comportamento. Tratta gli altri con rispetto. Sii tollerante verso le convinzioni e le debolezze altrui. Non umiliarti, non strisciare, non piaggiare. Non guardare gli altri dall’alto in basso, anche se si tratta di nullità che meritano disprezzo. Dai a ciascuno il dovuto. Non ingigantire la nullità. Chiama genio il genio. Chiama eroe l’eroe. Tieniti alla larga dagli arrampicatori sociali, dagli intriganti, dai delatori, dai calunniatori, dai vigliacchi, e dagli altri essere malvagi. Esci dalla società dei malvagi. Discuti, ma non litigare. Conversa, ma non sproloquiare. Chiarisci, ma non predicare. Se non ti chiedono, non rispondere, Non rispondere più di quanto ti chiedano. Non attrarre l’attenzione. Se puoi fare a meno dell’aiuto degli altri, evitalo. Non imporre il tuo aiuto. Per un servigio volontario non attenderti lodi. Non insinuarti nell’animo altrui, e non lasciare che nessuno si insinui nel tuo.                                                       (segue % )

         Prometti solo se sei sicuro che potrai mantenere la promessa. Se hai fatto una promessa, mantieni la parola a qualsiasi costo. Non imbrogliare. Non fare il furbo. Non tessere intrighi. Non pontificare. Non malignare. Nella lotta cedi il primo passo all’avversario. Non usare violenza sugli altri. La violenza sugli altri non è segno di forza di volontà. Solo la violenza su se stessi è forza di volontà. Ma non permettere agli altri di usarti violenza. Resisti ad una forza superiore con ogni mezzo possibile.

           Non agire a nome e per nome di altri. Pensa alle conseguenze delle tue azioni sugli altri. Le buone intenzioni non giustificano le brutte conseguenze delle tue azioni, le buone conseguenze non giustificano le cattive intenzioni. Non permettere che piccole preoccupazioni e sofferenze dominino il tuo animo.

         Non contare sul fatto che gli uomini valutano obiettivamente le tue azioni – una valutazione del genere non c’è. Ciò che noi riteniamo una valutazione obiettiva è solo ciò che non ci attendiamo dai giudizi degli altri sul nostro operato. Le motivazioni delle tue azioni non coincidono con quelle attribuite dagli altri.

          Ricordati: tu stesso sei l’unico e supremo giudice “obiettivo” del tuo comportamento, poiché è il tuo comportamento e sei libero di giudicarlo al tuo piacimento.

        Sii un lavoratore coscienzioso. Sii professionale nel tuo mestiere. Sii all’altezza della cultura del tuo tempo. Questo ti fornirà un minimo di difesa e la sensazione interiore di essere nel giusto. Evita le associazioni e le azioni collettive. Non entrare nei partiti, nelle sette, nelle unioni. Se è inevitabile, partecipa come unità autonoma. Non seguire gli umori e le idee della folla, agisci in base alle convinzioni personali.

       Non violare la legge. Non partecipare al potere. Non partecipare agli spettacoli del potere neanche come spettatore. Ignora ogni ufficialità. Non entrare in conflitto con il potere di tua iniziativa. Ma non concedergli niente. E in nessun caso non idolatrare il potere. Ignora l’ideologia ufficiale . Evita le organizzazioni, ma accetta la fratellanza degli uomini che pensano, sentono, agiscono come te […]".

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: