La polizia li violenta arrestandoli, lo Stato li condanna, la storia li premia ed onora

       La immeritata fiducia che possiamo avere verso le forze dell’ordine, si regge tutta sulla propaganda, che esse fanno grazie ai giornalisti servili, che riportano ogni comunicato stampa come se fosse La Verità Divina, con servilismo e totale assenza di senso critico nonostante sono note a tutti le malefatte di troppi agenti. Roba da regime tipo Corea del nord.

          Anche la fiducia che possiamo avere nella magistratura e nei magistrati risiede in fattori sia “veri”, ma anche in fattori irrazionali e propagandistici: il primo è la “Credenza in un mondo giusto”, una cosa naturale (così come i bambini sono portati a credere, per necessità di vita o di morte psicologica, che i loro genitori li amano) ma fino a un certo punto: nell’Italia di oggi è sostenuta dalla propaganda mediatica, e dall’irresponsabilità tipica italiana (si tende troppo a delegare anziché prendersi libertà etiche e responsabilità personali).   Ma la magistratura è molto troppo imperfetta, e troppi magistrati sono incompetenti (malagiustizia) e non pagano mai le loro colpe.

persona

cosa fa lo Stato

cos’è la realtà

Celìne Scrittore. 1939 denunciato dal governo francese per diffamazione e condannato, le vendite dei libri vengono proibite. Arrestato dall’Olanda. 1951 condannato da colleghi scrittori Dagli anni ‘80 scrittore apprezzatissimo e riconosciuto a livello mondiale.
Sandro Pertini Perseguitato, arrestato due volte dal governo dell’Italia. Diventa apprezzato Presidente della Repubblica Italiana stessa
Nelson Mandela Arrestato in Sudafrica dal ‘62 condannato all’ergastolo, vi resta fino al 1990 Premio Nobel per la pace 1993; 1994 Presidente del Sudafrica
Enzo  Tortora 1983 arrestato, fotografato con le manette di quelle con le catene (!), in carcere 8 mesi per “associazione camorristica” Scagionato completamente dopo 8 mesi, muore poco dopo.
     
     

Questi sono solo i più noti.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: