Disturbo post-traumatico da stress

  1. Il Disturbo post-traumatico da stress DPTS è una malattia gravissima, e può essere causa di patologie cardiovascolari, lo spiega un recente studio statunitense (clicca).
  2. Guida per tutti per aiutare chi ha il Disturbo post-traumatico da stress (clicca)
  3. Diversamente da molte altre malattie psichiche, il DPTS viene per  precise cause, come gravi traumi o aggressioni. Ad esempio se si viene aggrediti in casa da degli agenti che nel contempo svelano la tua identità a degli psicopatici armati che fanno stalking, e se si rifiutano di uscire dalla tua casa, se ti aggrediscono verbalmente in gruppo, anche senza contatti fisici si può avere un grave DPTS; questo si aggrava se poi la “polizia” e lo “Stato” o non fanno niente (salvo prender lo stipendio) o attuano altre aggressioni contro le vittime (vessazioni, “sequestri”, omertà).  Il DPTS può essere molto facilmente mortale.
  4. Che il DPTS sia causa di suicidio (clicca) è stranoto da anni, solo che se il DPTS è stato causato da una aggressione di vigili urbani non si tratta più di “suicidio” ma di omicidio, e se i vigili urbani sono stati coperti dall’omertà vergognosa dell’intera “repubblica italiana” si tratta di omicidio di Stato, con buona pace dei “giornalisti” che ancora ci presentano le istituzioni come se non fossero associazioni a delinquere.   “è praticamente impossibile non conoscere qualcuno che nella propria vita non abbia subito una qualche forma di abuso di potere commesso da chi porta la divisa.” (Malapolizia)
  5. Inoltre le ASL (e molti psicologi) non considerano l’ovvio, cioè che per prima cosa è necessario rimuovere la causa traumatica del DPTS (linee guida ISS) .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: