Silvano Agosti – alcuni suoi pensieri

Silvano-Agosti

Riporto qui alcuni pensieri del gentile Silvano Agosti, trascritti da filmati vari di Youtube (solo a volte leggermente adattati), le parole [tra parentesi quadre] sono mie; lavoro del Agosto 2014.

Se vuoi ascoltare le circa 4 ore dei brani (80Mb come playlist Mp3 di sottofondo), clicca qui.

  • Il sottomesso ha 3 caratteristiche: non sa realmente chi lo sta sottomettendo, ha dimenticato i propri diritti, e si accontenta di subire un lavaggio del cervello che gli fa credere che trovare un lavoro è una fortuna inestimabile.
  • Uno degli aspetti  più micidiali dell’attuale cultura, è di far credere che sia l’unica cultura, invece è solo la peggiore.    Per esempio il fatto che la gente vada a lavorare 6 giorni a settimana è la cosa più pezzente che si possa immaginare: come si fa a rubare la vita agli esseri umani in cambio del cibo, del letto e della macchina.    Allora intanto uno non deve mettere i fiorellini alla finestra della cella dove lo tengono prigioniero, perché se no anche se un giorno la porta sarà aperta lui non vorrà uscire. Deve sempre pensare con una coscienza “perfetta” : “Questi stanno rubandomi la vita, in cambio di 2 milioni e mezzo di lire”

Obey-asleep-no-though-3_thumb

  • …, per esempio il fatto che la gente vada a lavorare 6 giorni a settimana … “Certo, c’ho il mitra alla nuca, lo faccio !”   “… meglio leccare il pavimento o morire?”  “meglio leccare il pavimento !”  ma il mostruoso è che leccare il pavimento è diventato addirittura un’aspirazione ! E’ mostruoso che il tipo debba andare a lavorare 8 ore al giorno e debba essere pure grato a chi gli fa leccare i pavimento !!

conformismo---The-wall_thumb

  • (si rivolge alla replica del giornalista) … si, tu fai giustamente un discorso in difesa di chi ti opprime perché è tipico dello schiavo.  Il vero schiavo lo difende il padrone, mica lo combatte !  Perché lo schiavo non è tanto quello che ha la catena al piede, quanto quello che non più è capace di immaginarsi la libertà.
  • Proclamare l’Essere umano patrimonio dell’umanità.
  • …. il bambino scopre quasi da subito che il codice di relazione tra gli adulti è la menzogna.
  • basta con i diritti “del ruolo” (i “diritti degli operai” ecc.)
  • io ho maturato un discredito profondo verso le persone adulte, e mi sono portato dietro la mia stessa infanzia
  • …, certo un film libero [come i miei] troverà in questa società le stesse ostilità che troverà una persona libera.
  • e così anche con i cosiddetti “adulti” succede che se non vanno a lavorare 6-7 ore al giorno, se non si sposano e non vivono questa galera dei sentimenti che è la situazione matrimoniale, vengono puniti.  Puniti con l’emarginazione sociale, puniti in mille modi. [perché] questa società è concepita per il privilegio di pochi e l’ oppressione di molti. ….. L’essere umano viene espropriato di tutto e in cambio, come con gli indiani d’America, gli danno qualche “specchietto”, lo specchietto delle paternità [o quelli dei “ruoli”, vedi sempre qui]  , della maturità, della donna che è “loro”, del figlio che è “loro”.
  • Il lavoro le persone dovrebbero farlo, a parità di stipendio, un giorno alla settimana: e poi vivere, giocare e creare durante il resto.   E’ semplicissima la cosa, allora uno dice “Ma come si fà … in un giorno ! ma costa troppo”, No, non costa troppo: perché il tipo che ora lavora 6 giorni alla settimana sta mantenendo 6 persone in stato parassitario (e per “stato parassitario” intendo dai ministri fino ai bidelli) i quali non fanno assolutamente nulla, assolutamente nulla, e mangiano, bevono, dormono, a volte con lussuose automobili.
  • La mattina sulla metro ci sono queste centinaia e centinaia di Gregor Samsa stipati, che vanno sul luogo di lavoro, trasportati fra l’altro come erano trasportate le vittime di Auschvitz – i carri bestiame – tutti pigiati perché debbono arrivare in tempo altrimenti vengono sgridati, puniti.

20120430_sciopero-folla222

—–  —–  —– (da Tele RDR 66) —————- ———-

  • Il mio vero mestiere è vivere….. Sono un essere umano.  … Se uno fa l’elenco dei ruoli o delle attività [che svolge] può essere qualsiasi cosa, no ?  [io non ne privilegio nessuna] Il ruolo è una trappola mortale ! …. Io non riconosco nessuna legittimità al ruolo: il ruolo è un arbitrio …   Non si capisce perché un capolavoro assoluto come “l’uomo” debba diventare un “ragioniere”, un “impiegato”, un “regista”, un “papa” … .   Trovo che lo squallore dei ruoli obbliga i giornalisti, gli intellettuali, gli scrittori a ignorare una richiesta [di fare l’Essere umano un patrimonio dell’umanità ONU UNESCO] che li dovrebbe riguardare profondamente.  Se no uno è un ipocrita.
  • Voi non avete il tempo libero: avete delle “pause” tra il sonno e il lavoro.

  • Ci vuole il rispetto per la propria vera preziosità.  Se un quadro di Caravaggio potesse parlare e lo adoperassero come zerbino per pulirsi i piedi , lui direbbe “Tu che ti pulisci i piedi in un capolavoro sei un miserabile criminale !”   Allora bisogna avere in sé il senso che l’essere umano è un assoluto capolavoro, e allora questo capolavoro non si fa massacrare, da nessuno, né dal prete né dal datore di lavoro, dall’amante, dalla moglie, dal figlio, da nessuno, e soprattutto da sé stesso.

  • Mi fa orrore la notorietà.

———————  a RAI News – la Kirghisia ————————

  • La Kirghisia è un paese nato per produrre vergogna in tutti i governanti occidentali, in tutti coloro che occupano un posto di potere.  Un detonatore di vergogna.   La Kirghisia è basata sul buonsenso, quindi nessuno lavora più di 3 ore al giorno; qui in occidente le persone sono condannate al lavoro, è un ergastolo.Finnish-parks-and-people_thumb2
  • (domanda: il disastro dell’occidente dipende dal denaro?)  Non è il denaro il problema: il problema è l’uso che se ne fa.  Il denaro è utile come sono utili le fogne, ma non si può pensare ad una cultura delle fogne !  Il denaro è utile: non si può  andare dal bottegaio con una pecora intorno al collo e dirgli “Mi da 2 etti di formaggio, e io ti do la pecora ?”.  Il denaro è una necessità, ma è la mistica del denaro che è mostruosa.

  • (critica l’eccesso d’uso delle auto e l’inquinamento) … tonnellate di gas in strada, costringendo questi altri mentecatti delle news, non so RaiNews,  ma in genere dei telegiornali a dire “ E’ meglio che i bambini e gli anziani non escano, col traffico, perché il monossido di carbonio potrebbe intaccare i loro polmoni !!!”  hai capito che miseria !  Invece di dire “Dislochiamo gli orari”, dicono “Non devono uscire i bambini e gli anziani !!”

  • Pensa che le persone, tutte, non si accorgono che gli è stato impedito questo stupendo strumento della creatività !  capisci ?  Non si accorgono che non stanno scrivendo un libro, che non stanno disegnando, dipingendo, che non stanno cantando, che non stanno giocando.  Non si accorgono perché è diventato sottinteso che tutto ciò è bandito. 

  • Qui ci sono i politicanti, lì in Kirghisia ci sono i politici, fanno volontariato, non sono pagati: quindi sono le persone migliori.  Qui sono tutte veramente delle prostitute di gran lusso, nel senso che vengono pagate per “amare” il mondo.

    Turku---Capitale-della-cultura-2011_

  • Ci sono tenerezza, sensualità e amore.   La tenerezza senza sensualità e amore produce ipocrisia; la sensualità senza tenerezza e amore produce pornografia; l’amore senza tenerezza e sensualità produce misticismo.  E infatti noi viviamo in una società eminentemente ipocrita, pornografica e mistica.

  • (domanda del giornalista: nei nostri cuori ci sono queste cose, ma perché non le facciamo ? siamo vigliacchi ?)  No non è una questione di vigliaccheria.  E’ come … uno dice “Ma come mai per vent’anni in Italia tutti andavano con la camicia nera ?  il sabato fascista, eccetera , possibile  non c’era nessuno che si ribellava ?”  Sai qui oggi ribellarsi all’ordine costituito è molto più pericoloso che allora, in quanto non c’è una struttura pubblica che è incaricata di farti bere l’olio di ricino se tu non obbedisci.   Ma c’è una struttura invisibile, privatizzata, s’è privatizzata pure la repressione, dove il tuo vicino ti guarda con occhio scandalizzato se tu fai un gesto di libertà qualsiasi, capisci ? (1)  Non è vigliaccheria, da un lato non c’è il tempo fisico disponibile … per questa giungla di disagio crescente …  C’è una possibilità: invito le persone a guardare i bambini di 4 anni e vedranno il capolavoro che loro sono stati.

      auto-traffico

  •  

    —– (Intervista inedita, Amore lavoro sesso arte droga scuola)——

  • Hanno fatto 28 pagine per la morte del Papa, 31 pagine per la morte di Agnelli.  31 pagine di giornale !  E io considero Agnelli uno dei più pericolosi criminali che siano nati in Italia; e loro hanno fatto 31 pagine!  E nessuno ha scritto che Agnelli aveva imposto a questo paese di non fare trasporti su ferrovia, per vendere gli IVECO per ossequio alle grandi [compagnie] petroliere americane: neanche una riga !   Per carità, ognuno è premiato e punito per ciò che è, probabilmente anche “La Repubblica” sarà un piccolo inferno, dove avranno sempre da fare ! dove lavoreranno 14 ore al giorno non si sa per che cosa poi ! (giornalista: per distribuire un’informazione!) Falsa !

  • Il lavoro è una maledizione …. bisogna liberarsi dal lavoro e fare solo quello che è indispensabile.  Il lavoro indispensabile per mantenere l’umanità è pochissimo, basterebbe 1 ora al giorno se lavorassero tutti.  Il lavoro diventa una maledizione perché non ha più una funzione produttiva ma repressiva.  “A voi chiedete di vivere … dal ‘68 al ‘78 ?”  “Bene , ci pensiamo noi !   Tac, lavorate !  Anzi venite in ginocchio a chiederci il lavoro.   Anzi ringraziateci che noi vi procuriamo il lavoro, capito  !   

  • Non si devono chiamare “imprenditori” ma “prenditori” perché prendono la vita degli altri, dandogli l’obbligo di “lavorare per poter esistere” !  8, 10 ore al giorno gli impediscono di pensare , conseguentemente … loro non capiscono più niente, e si sottomettono al potere; e invece di diventare degli esseri umani diventano qualsiasi altra cosa:  “ragionieri”,  “mogli”,  “papi”, “registi”, “editori”  [i suoi famosi “ruoli”-finzione], qualsiasi cosa purché non diventino un essere umano, perché l’essere umano è indominabile.

  • Ritengo che così com’è questo paese Berlusconi è il suo volto, perché è un paese truffaldino, buffonesco, sottoculturato.  Berlusconi è il volto perfetto dell’Italia.  E’ tutto senza senso, perché l’Italia ha preso la guerra, è una colonia degli USA, ….

  • …, tu sospetti che l’Italia non sia una repubblica fondata sul lavoro ma una repubblica fondata sullo sfruttamento, spietato !

  • La vera storia degli uomini, quella che non si è mai scritta (perché finora si è scritta la storia del potere: Napoleone, Alessandro il grande) …ma questi erano tutti criminali, che un giorno subiranno un loro processo, vero.  Quando si scriverà la storia degli uomini non si dirà che Napoleone era un grande uomo, ma uno che è responsabile della morte di oltre 23 milioni di persone: e questo si chiama “serial killer” e un serial killer non è qualcosa di emozionante.

  • Il codice di relazione degli adulti è la menzogna, e gli adulti per una ragione o per l’altra mentono sempre.  Questo mi è servito per capire che lo Stato è l’adulto per eccellenza: mente sempre.      Mente sui giornali, nei telegiornali, nei bilanci che nemmeno fa, mente sul debito pubblico, mente sempre.

  • Il calcio è l’equivalente teorico dell’eroina.  Così come a te non interessa l’eroina, non vedo perché ti deve interessare il calcio … che lo costringe invece che a giocare,  a guardare gli altri che giocano.   Così come tu sai che ci sono quelli che si bucano ma non per questo assorbi l’idea dell’eroina, mi pare, negli stessi termini rifiuta il calcio, rifiuta La Repubblica, rifiuta il TG1.

  • Io non è che non legga il giornale.  Io il giornale lo leggo una volta al mese… per vedere se è sempre uguale.  Il TG lo vedo una volta al mese… per vedere se è sempre uguale, ma non per informarmi.

     

    ————————–  TED x Bologna —————————-

  • … c’è questa “ruolizzazione” dell’essere umano, questa autentica galera dell’  “essere qualsiasi cosa meno ciò che si è”: un “presidente”, un “papa”, un “marito”, una “moglie”, un “cugino”, un “direttore”, un “attore” … i ruoli sono infiniti per impedire all’essere umano di scoprire la propria immensa preziosità.

  •  aurora-boreale-3_thumb

    ————————— Il cinema clandestino ————————

    • La censura è come la ghigliottina: quando tu hai la testa sotto non puoi far altro che perderla, quando tu ti sottoponi alla censura, lei taglia: tac !
    • La censura è la paura.  E il potere ha paura della libertà  Il potere è una malattia non una condizione, una malatti ada cui la società deve guarire, e il primo passo per guarire è capire che sei malato.  Bisogna spiegare a questi 300 esseri che detengono il potere su tutti gli altri nel mondo, che impedendo a tutti gli esseri di vivere impediscono anche a se stessi di vivere. 06.20

    —————————  Ogni gruppo è una mafia ——————

    • (Radio3 Le musiche della vita 2/10/11) La famiglia è in discussione la famiglia ragazzi.  A meno che non si tratti di 6 miliardi di persone qualsiasi famiglia di minor numero è una piccola mafia.
    •  
    •  

    X Lavoro alienazione umanità – Agosti incontra M5S

    X TED x

    __  Il cinema clandestino


    N  O  T  E

  • (1) E. Fromm, Fuga dalla libertà

    Crediamo, ad esempio, che la libertà di parola sia l’ultimo passo della marcia vittoriosa della libertà. Dimentichiamo che, quantunque la libertà di parola costituisca un’importante vittoria nella battaglia contro le vecchie costrizioni, l’uomo moderno si trova in una situazione in cui gran parte di ciò che egli pensa e dice consiste in cose che tutti gli altri pensano e dicono; e che egli non ha acquistato la capacità di pensare originalmente – cioè con la propria testa – la quale sola dà significato alla sua pretesa che nessuno debba interferire nell’espressione dei suoi pensieri. Siamo pure orgogliosi che nella sua condotta di vita l’uomo sia diventato libero da autorità esterne, che gli dicano che cosa fare e che cosa non fare.
    Trascuriamo il ruolo delle autorità anonime, come l’opinione pubblica e il senso comune …fai-questo-fai-questaltro---RIPETI-I[2]

    ….. le quali sono tanto potenti a causa della nostra profonda disposizione a conformarci a quello che tutti si attendono da noi e a causa della nostra egualmente profonda paura di esser diversi, in altre parole, restiamo incantati di fronte allo sviluppo della libertà da forze esterne a noi, ma restiamo ciechi di fronte alla realtà delle costrizioni, dei freni e dei timori interni, che tendono a minare il significato delle vittorie che la libertà ha riportato contro i suoi tradizionali nemici.     ”

  • 3 commenti (+aggiungi il tuo?)

    1. Trackback: Silvano Agosti–alcuni suoi pensieri | Massimo D'Angeli
    2. antonella
      Giu 25, 2015 @ 12:59:04

      Finalmente…musica per le mie orecchie…. Quantà verità…… Grazie per i suoi pensieri….. Attualmente non avevo scelte se non avvalermi di un centro anti mobbing……….. Speriamo bene,nel senso che tutto deve risultare che la sindrome di potere è la prigione dell,uomo………..

      Rispondi

    3. massimodangeli
      Giu 25, 2015 @ 20:53:22

      grazie per il commento. Agosti mi ha aperto molto gli occhi. I centri “antimobbing” servono solo a gratificare psicologi cialtroni autoreferenziali ignoranti incompetenti (https://massimodangeli.wordpress.com/psicologia-e-altro/la-grande-truffa-della-psicologia-per-i-mobbizzati-completamente-inutile/)

      Rispondi

    Rispondi

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: